LABORATORI ANNUALI

I laboratori annuali si svolgono in orario pre serale indicativamente dalle 19.30 alle 21.30 da Ottobre a Giugno, terminando con uno SPETTACOLO FINALE aperto al pubblico. Prima dell'inizio dell'anno accademico sono previste - intorno alla metà di Settembre - alcune ‘lezioni aperte’ gratuite, su prenotazione, durante le quali verrà presentato il lavoro attraverso una serie di esercitazioni di gruppo per valutare le esigenze del singolo studente, oltre che il livello di preparazione, al fine di indirizzarlo verso il percorso di formazione più indicato. La metodologia di insegnamento è strettamente connessa all'analisi del movimento e delle sue possibilità espressive, alla conoscenza/gestione delle emozioni e allo studio delle tecniche vocali, in un’ottica organica e integrata in cui il corpo e la voce lavorano insieme. L’obiettivo finale è quello di offrire gli strumenti e le conoscenze indispensabili per la costruzione della consapevolezza e della presenza scenica, indispensabili per il lavoro di immedesimazione sul personaggio. 

 

In questo senso, sia il training che l’improvvisazione si inseriscono come pratiche fondamentali nella didattica annuale il cui programma è strutturato su due livelli differenziati: laboratorio teatrale I - laboratorio teatrale II.

Il percorso, per entrambi i livelli, si compone di tre parti: training e tecnica  improvvisazione creazione dello spettacolo finale.

Training e tecnica: esercizi di teatro fisico, di derivazione Grotowskiana, di biomeccanica, di analisi del movimento e parallelamente esercizi di tecnica vocale e allenamento della voce attraverso utilizzo di testi e canti popolari, elementi di articolazione e dizione.

 

Improvvisazione: esercitazioni legate allo studio sulla presenza scenica, sugli impulsi, sull’ascolto, sulla relazione con lo spazio e gli oggetti, sul flusso energetico delle azioni, sul tempo-ritmo, costruzione del personaggio, analisi delle intenzioni, espressione e gestione dei sentimenti, studio sulla qualità del flusso fisico-vocale.

 

Creazione dello spettacolo finale: prove, allestimento dello spettacolo finale a conclusione del percorso didattico, le tematiche e il testo di riferimento dello spettacolo - che viene relaizzato a Giugno - vanno definendosi nel corso della seconda parte dell’anno, tenendo conto della natura del gruppo.

 

I materiali (dispense, testi, musiche, oggetti e abiti di scena) sono a carico del docente e saranno messi completamente a disposizione del gruppo.

copyright S. Battaglio | all rights reserved